Avventura di una arachide zuccherata

Ultimamente mi sovviene da pensare alla diversa etnicità non tanto del nostro globo quanto della piazzetta a qualche metro sotto casa. Quando ecco spuntare in piazza del Carmine un negozio di alimentari cionesi, inteso come provenienti dalla Ciona. Esplorandone i terreni come fossero nuove lande, dopo due minuti non puoi fare a meno di sentirti a tuo agio tra quei macabri scaffali pieni di cucina straniera, nel senso che mi piace credere che anche loro (i cinesi) non sappiano di cosa siano fatti quei cibi, perché altrimenti non si spiega.

No, non si spiega quello che sto per raccontarvi.

Convinto da quell’amico che ti intima di provare una marca particolare di noodles pronti in poco tempo perché la migliore della Korea, decido di frugare nel posto alla ricerca di un prodotto completamente senza significato da accompagnare al ramen, che invece sembra esserne pieno.

Ed eccola, lì. Tutta brillante, sola soletta, la lattina di ZUPPA D’ARACHIDI. La recensione può così cominciare.

Shin Ramyun

Shin Ramyun e zuppa d'arachidi

La cena della dissenteria: a sinistra Shin Ramyun, a destra zuppa d’arachidi.

Sembra interessante, un ramen piccante dalla fama mondiale. Una volta aperto si presenta come una normalissima confezione di ramen, quindi la differenza sarà nella qualità degli ingredienti, ne sono certo.

La bustina in alto, con scritto VEGETABLE FLAKE, contiene verdura secca che una volta cotta non risulta più secca ma di gomma. Tra queste verdure ci sono funghi, cipolla, carote e batteri. L’altra bustina, denominata stranamente POWDER SOUP, è l’essenza del piccante della ricetta, una polverina rossa ricavata dallo sgrentumarsi delle rocce laviche. I noodles, che sembrano più una pizza di pasta, sono aromatizzati alla paprika. Durante la cottura ne ho tagliato uno con le dita per constatarne la consistenza: le mie dita hanno puzzato di paprika per due giorni. Non è consigliabile.

Cotto e mischiato con gli ingredienti.

Ho finito con l’usare un quarto di bustina piccante, e nonostante questo la mia bocca si è comportata come un gruppo di neri che incontra un gruppo del Ku Klux Klan, in fiamme. Per il resto un normalissimo ramen pronto, e questo non è un bene.

Se andiamo ad analizzare nel dettaglio la verdura secca, potremo notare un pelo tra i funghi.

Sono tutto in fermento per la scoperta.

E’ troppo corto per essere mio, troppo sottile per essere pubico. Almeno questo…

Zuppa d’arachidi

Ci sono veramente poche parole capaci di esprimere il concetto di questa cosa. Una zuppa d’arachidi, serio. Mi aspetto un burro d’arachidi un pochino meno denso e via, lo si spalma su di una superficie commestibile. Questa zuppa della Big Mama che ha come mascotte Pleasant Goat, la capra piacevole, e Big Big Wolf, il figlio di Sonic the Hedgeog e Crash Bandicoot che abbandonato fin da piccolo ha iniziato a rubare di qua e di là ed ora è conosciuto in tutto il quartiere come ladruncolo dal cuore tenero.

Una volta aperta la lattina è facile capire perché abbiano deciso di includere la cacca stilizzata sul logo, perché ecco come si presenta:

una banda di arachidi affogate dalle loro stesse lacrime di tristezza. Il tutto in un container colorato che scade nel 2014. Non vi ricorda niente? Eh, sì. Le lattine di mais dolce. Questi piccoli stronzi sono dolci come il miele e fragili come un puré di malinconia e patate.

Ne ho provato uno senza acquetta, mi è cascato un braccio. Ne ho provato un secondo per pietà, l’alluce è in cancrena adesso.

Se consideriamo che l’acquetta può assumere i tipici riflessi arcobaleno delle pozze di benzina per la strada, dentro queste cose può esserci di tutto. Neanche la birra può alleviare il malessere interno che sto provando nel ricordare e nello scrivere.

Non capisco quali usi potrebbe trovare questa zuppa in cucina, se non per fare uno scherzo e sostituire alcuni di questi arachidi a degli arachidi salati, e gustare l’espressione del tuo amico mentre ne porta uno alla bocca, e l’attimo dopo non ha più l’orecchio.

Conclusioni

Pollice medio per il ramen. E’ un tipico ramen che non ha niente di speciale, quindi è mediamente buono perché lo sono anche gli altri. Qualcuno potrebbe dire che il ramen va preparato aggiungendo altri ingredienti freschi, siete sbagliati! Così non è più una valutazione sul ramen, grazie.

Nessun pollice per la zuppa di arachidi, si è staccato.

Cosa succede quando…

…mischi il ramen con la zuppa d’arachidi?

1 Response to “Avventura di una arachide zuccherata”


Leave a Reply