Cosa se/What if

Cosa succederebbe se un testo in inglese venisse letteralmente tradotto in italiano? Senza alcun tipo di correzione, cosa ne risulterebbe? Di seguito la risposta.

* Attenzione, questo è soltanto un esperimento e non è da considerarsi sicuro. Qualunque risultato e/o utilizzo non è da considerarsi imputabile al contenuto di questo sito. Non citatemi in giudizio, vi prego. *

Prima un breve background: il dialogo che segue è una telefonata. Una donna si sente male, improvvisamente, e decide di telefonare al suo fidanzato, che nel frattempo è andato ad una serata in discoteca senza di lei. Partiamo con il testo in lingua originale.

*Riiiing, riiiing*
M: Hello, Mat speaking.
J: Hi… I’m Jade.
M: Oh, Jade! You know, I’m having fun!
J: Mat, I’ve a problem. I don’t feel well. I think I’m going to burk!
M: What the fuck! I’m on the other side of the city! But I should be there at one ‘o clock/half past one. In the meantime, try to get well.
J: Ok, Mat.
M: See you as soon as possible.

In italiano.

*Aneeello, aneeello *
M: Ciao, Matteo parlando.
G: Ciao… Io sono Giada.
M: Oh, Giada! Tu sai, Io sono avendo divertimento!
G: Matteo, Io ho un problema. Io fare no sentire bene. Io credo Io sono andando a vomito!
M: Cosa il fotto! Io sono su la altra sponda di la città! Ma Io dovrei essere lì a uno di orologio/metà passato uno. In il significaretempo prova a prendere bene.
G: Ok, Matteo.
M: Vedere tu così presto così possibile.

Sììì, bella lingua l’inglese! Detto questo, ci vediamo così presto così possibile gente.

5 Responses to “Cosa se/What if”


Leave a Reply