L’incognita

incognita

Sentimi, ma non puoi prendermi. Credi di conoscermi, e forse finirà così.
Io sono l’incognita chiusa dentro l’anima, e non si può uccidere uno già fottuto in pieno…
…e solo come Nemo.

http://www.youtube.com/watch?v=iMPsy8UEK7M

Omaggio ad uno dei più grandi artisti italiani dell’epoca passata: Neffa.

Antica storia del ritratto: pasticciando nel quaderno durante l’ora di matematica (non è certamente questo il motivo per cui ho la media del tre) scrissi per puro caso “Incognita” tale e quale a come lo si vede in questo pezzo, in alto. Quindi intrapresi, dopo giorni di ozio, l’intrepida avventura di pixellare graffiti + ritratto.

E direi che non c’è posto in Europa colmo di gru da costruzione quanto in Italia.

Work in Progress:

incognita

8 Responses to “L’incognita”


  • Grande, un tributo di tutto rispetto. Fantastico!! Stai diventando sempre più bravo!

  • All’inizio avevo letto Wncognita, invece era Incognita, per quanto poco possa intendermene lavoro ottimo come sempre…

    Unica curiosità, che tra l’altro non riguarda il lavoro in se ma una frase che tu dici ovvero: “Omaggio ad uno dei più grandi artisti italiani dell’epoca passata: Neffa.”

    Cosa intendi?

  • Intendo dire che al tempo, quando l’hip hop entrò a far parte dell’Italia ma solo sotto forma di dischi underground, lui era uno dei migliori… che insieme a Dj Gruff e Deda creò i Sangue misto, che diedero vita all’hip hop italiano.

  • Okay, grazie per l’informazione!

    Ah la matematica è un problema anche per me xD

  • waaaaa…davvero allucinante…un giorno mi devi insegnare a fare ste cose capito??è una figata!XD

  • Ci vogliono giorni per fare un pezzo, sarebbe parecchio noioso :S posso spiegartelo in generale.

  • Bel lavoro, sisi mi piace molto.. quanto ci hai messo?

  • Sì e no 3 giorni.

Leave a Reply